GLI EDITORIALI

studio immobiliare CENTOQUARTIERI

studio immobiliare CENTOQUARTIERI
SOCIETÀ CHE NON SI PONE LIMITI TERRITORIALI DI OPERATIVITÀ. Lo Studio Immobiliare Cento Quartieri è una società che opera nel settore dell’intermediazione immobiliare, e come si intuisce dal suo stesso nome, non si pone confini territoriali di operatività, nonostante la sua attività abbia l’unica sede in via Cavaro 50, nel cuore dei Quartieri più “serviti e accattivanti” di Cagliari: San Benedetto.Tra i fautori dell’iniziativa editoriale “Il Cercocasa”, (ottimo strumento di supporto al loro lavoro, prodotto dalla Società Cooperativa Agemedia), della quale sono soci fondatori. Lo Studio Immobiliare Cento Quartieri è una società costituita nel 1995, da due soci, Pietro (che già operava nel settore da un decennio) ed Ernesta Aru; fratello e sorella che costituiscono un compendio di caratteristiche professionali e caratteriali che si integrano vicendevolmente, formando un’unica sinergia operativa, con un obiettivo ben preciso: mettere al servizio dei clienti la loro esperienza nel settore, alimentata da continui studi e aggiornamenti (anche grazie ai seminari di aggiornamento organizzati dalla Fimaa, in qualità di associati); ma soprattutto mettendo in pratica l’insegnamento di un professore di Pietro, che diceva : “Lavorate sempre con scienza e coscienza!”.E’ in quest’ottica che la “Cento Quartieri” ha sempre lavorato, seguendo il cliente sin dall’inizio, già nel primo approccio all’idea di vendere o di acquistare casa, cercando di unire le capacità tecnico-professionali, analizzando i freddi numeri e quindi la convenienza economica dell’operazione immobiliare, con la cura anche del lato emozionale, componente che influenza quasi sempre la decisione del cliente. Fondamentale per fare questo è saper ascoltare il cliente, così da cogliere gli elementi a noi necessari, per poter dare il miglior consiglio, al fine di indirizzarlo verso una decisione o comunque una scelta più consapevole. Insomma, cerchiamo sempre di agire per tutelare l’interesse del consumatore; e anche se ciò può risultare contro il nostro stesso interesse, siamo certi, che se ben consigliato non è mai perso; bensì guadagnato, anche se in quel momento non conclude la trattativa.Spesso vediamo dei giovani e meno giovani, che si avvicinano a questo settore, attratti principalmente dall’idea del guadagno, apparentemente facile; mettendo così il denaro al di sopra del lavoro, come obiettivo primario. E senza la consapevolezza che il guadagno sia la giusta conseguenza di un lavoro portato a termine con diligenza e impegno. Quest’ultimo deve essere il corretto approccio alla professione di agente immobiliare.Ciò per sottolineare che oggi più che mai, visto il precario equilibrio economico in cui versa il Paese, il nostro settore, forse più di altri, ha bisogno di certezze, di affidabilità e di professionalità, su cui l’utente entrato nel mercato immobiliare per affidarsi nella compravendita della propria casa, possa contare, sicuro di essere accompagnato, affiancato e supportato come se si trattasse di un Amico.Questa è in sintesi parte della filosofia lavorativa della “Cento Quartieri”, che può trasformarsi anche in strategia percorribile per avvicinare ai suoi servizi tutti coloro che restano lontani, in quanto identificano le agenzie immobiliari come delle “dogane, che paghi soltanto perché le attraversi”.